Fabian Doboş: Istoria Sinoadelor catolice din Moldova

Dopo l’introduzione in cui sono presentate le cause della convocazione dei sinodi locali, lo studio tratta, cronologicamente, tutti i sinodi tenuti dai cattolici della Moldavia.
Il primo ebbe luogo a Jassy nel 1586 e volle applicare le decisioni prese dal Concilio di Trento. Anche il principe ortodosso, Pietro lo Zoppo, ha sostenuto i lavori di questo sinodo, in quanto un’altra metà sua era quella di cacciare i pastori luterani dalla Moldavia.
Nel secolo XVII° ci furono due sinodi: a Cotnari (1642) e Bacău (1663). Tutti e due ebbero come scopo la riforma della Chiesa locale, ma anche la ripresa dei rapporti stretti tra i laici e i sacerdoti della Moldavia.
L’ultimo e il più importante sinodo della Chiesa locale è stato celebrato tra il 2001 e il 2004. L’evento fu ben preparato, tutti i cattolici essendo interpellati sulla realità religiosa e sui problemi che meritavano trattati dall’assemblea sinodale. I scopi principali di questo sinodo furono: un’analisi profonda della Chiesa locale della Moldavia; l’applicazione delle leggi universali al territorio della diocesi di Jassy; nuovi metodi nella pastorale.
Lo studio auspica una seria riforma della Chiesa Cattolica della Moldavia, come conseguenza dell’osservazione delle decisioni sinodali.

DT323_Pr. Fabian DOBOŞ

Lasă un răspuns

Adresa ta de email nu va fi publicată. Câmpurile obligatorii sunt marcate cu *

six − three =